sitebanner concealer desktop 27 10

Correttore

Il correttore è uno strumento essenziale del nostro beauty case, che aiuta a camuffare piccole imperfezioni e a esaltare i punti luce del viso. Si tratta di uno dei migliori alleati per avere un aspetto sempre fresco e riposato, a patto che si conoscano le sue caratteristiche e il modo corretto di utilizzarlo.

Tipologie di correttori

Esistono diverse tipologie di correttori, studiati per rispondere a differenti esigenze. Il correttore per occhiaie, ad esempio, è ideale per coprire le occhiaie scure e ripristinare la luminosità del contorno occhi. Spesso, per identificare il miglior correttore occhiaie si fa riferimento alla sua capacità di fondersi con la pelle senza appesantire l'incarnato. Allo stesso modo, il correttore occhi, oltre a coprire le occhiaie, può essere utilizzato per nascondere le piccole rughe d'espressione che si formano attorno agli occhi.

Altro elemento fondamentale è il correttore per pelli mature, studiato per minimizzare le linee di espressione e i segni dell'età. Inoltre, il correttore per il viso può essere utilizzato per uniformare l'incarnato, correggere piccole discromie e valorizzare i punti luce del viso.

I correttori sono disponibili in diversi formati: il classico è il correttore stick, facile da applicare e da portare sempre con sé. Esistono però anche correttori in crema, in gel o in liquido, ciascuno con specifiche caratteristiche di coprenza e di tenuta.

I colori del correttore

Oltre alle diverse tipologie, il correttore si differenzia anche per colori. Infatti, non esiste solo il correttore dello stesso colore della pelle, ma anche correttori di colori differenti, utili per neutralizzare specifici problemi di carnagione. Un correttore giallo o arancione, per esempio, è l'ideale per coprire le occhiaie, mentre un correttore verde è perfetto per mascherare le discromie e i brufoli.

Come scegliere il correttore

La scelta del correttore giusto può sembrare un compito arduo, ma non è così se si conoscono alcuni accorgimenti. Innanzitutto, è necessario identificare il tipo di pelle: un correttore in crema è ideale per le pelli secche, mentre un correttore in stick o in polvere può essere più indicato per le pelli grasse. Inoltre, la scelta del correttore deve anche basarsi sulle esigenze specifiche della persona: ad esempio, un correttore per occhiaie per chi ha occhiaie scure, o un correttore per pelli mature per chi vuole minimizzare le rughe d'espressione.

Come si mette il correttore

L'applicazione del correttore è un momento fondamentale per ottenere un risultato finale soddisfacente. Di solito, il correttore si applica dopo il fondotinta, picchiettando delicatamente sulle zone da correggere fino ad ottenere un effetto naturale. Per le occhiaie, ad esempio, il correttore va steso partendo dall'angolo interno dell'occhio e proseguendo verso l'esterno, mentre per i brufoli è sufficiente applicare una piccola quantità di prodotto direttamente sulla zona interessata, sfumandolo poi con un pennello o con le dita.